Past Courses

BA: CORSO DI SISTEMA POLITICO ITALIANO (2014/2015)

The course is devoted to the dynamics of political change in contemporary Italy and to the main institutional mechanisms of this political system. The introductory lectures focus on the processes of state and nation building, while most of the presentations will deal with the evolution of Italian politics during the republican age.
A particular attention will be paid concerning the transformation of parties and party system, legislative-executive relationships, local and regional governments, administrative and institutional reforms, judiciary politics.
After the presentations on the Italian institutional scenario, some lessons and seminars will be deserved to two specific aspects of the Italian politics:

  1. The development of the party system and the perspectives of the Italian political system after the 2013 elections
  2. The process of constitutional reform and the reform of the electoral system.

During the course, some reflections will be devoted to the persistent problems of the linkages between organized crime, public administration and political class in Italy. These activities will follow the disseminative work developed in the past academic years with the projects Il paese migliore and legalità organizzata.

References:

M. Cotta e L. Verzichelli, Il sistema politico italiano, Bologna, Il Mulino, 2016 (terza edizione)
Un volume a scelta tra:
– M. Cotta, F. Marangoni, Il Governo, Bologna, Il Mulino, 2015
– M. Tarchi, L’Italia Populista. Dal qualunquismo a Beppe Grillo, Bologna, Il Mulino.
– M. Almagisti, L. Lanzalaco e L. Verzichelli (a cura di), La transizione politica italiana, Roma, Carocci, 2014
– A. Chiaramonte e L. De Sio (a cura di), Terremoto elettorale. Le elezioni politiche del 2013,Bologna, Il Mulino.

 

BA: MODULO DI STORIA E POLITICHE PER IL TERRITORIO (2014/2015)

Il modulo, offerto nel programma di Economia e Sviluppo del territorio (EST) presso la sede di Grosseto dell’Università degli studi di Siena, si propone di presentare alcuni strumenti di analisi per lo studio e la progettazione delle politiche del territorio in Italia.
Il modulo è offerto in parallelo a quello tenuto dal Prof. Enrico Giunta, dedicato ad aspetti tecnici e regolativi delle politiche territoriali. Le conoscenze richieste per accedere a tale modulo sono un controllo basilare delle nozioni di storia dell’Italia contemporanea, della geografia politica ed economica in Italia, e dei principali elementi del governo locale.

programma di letture:
– S. Maggi, Fra storia locale e storia sociale. Appunti per lo studio del territorio, in “Storia e Futuro”, n. 16, 2008
–  Presentazioni del docente relative a sistema amministrativo e politico in Italia
– B. Dente, le decisioni di Policy, Bologna, Mulino, 2012 (capitoli I, III, IV, V, VI, VII)

Per gli studenti che preparano l’esame in modalità non frequentanti si raccomanda lo studio accurato dell’intero manuale di Bruno Dente dei capitoli 7-8 del Manuale di Maurizio Cotta e Luca Verzichelli, Il Sistema Politico Italiano, Bologna, Mulino, 2011 (seconda edizione).

 

MA: ANALISI DELLE POLITICHE PUBBLICHE (2016/2017)

Il corso introduce i concetti fondamentali di una disciplina, l’analisi delle politiche pubbliche, che da tempo costituisce una autonoma prospettiva di studio nell’ambito della scienza politica. Le lezioni alterneranno riflessioni teoriche sui molteplici strumenti concettuali propri dell’analisi delle politiche ad esercitazioni pratiche tese a sviluppare la sensibilità degli studenti verso l’applicazione di detti strumenti.
In particolare, ci si concentrerà su quel versante della disciplina definito come lo studio empirico del policy making. Ovverosia, lo studio delle azioni messe (o non messe) in opera dai governi e dagli altri attori politici, le interazioni tra tali attori, i tempi e le modalità dei processi decisionali, gli stili decisionali.
Nel dettaglio, gli argomenti trattati saranno i seguenti: la definizione di politica pubblica, il processo decisionale, gli attori della politica, il ciclo di vita delle politiche pubbliche, le tipologie delle politiche pubbliche; l’attuazione delle politiche pubbliche e la valutazione delle politiche pubbliche.
Esaurita la presentazione della parte metodologica del corso, gli studenti dovranno essere in grado di organizzare un lavoro seminariale sulla ricostruzione di uno specifico processo di policy: in particolare, sarà al centro dell’analisi la ricostruzione di una politica pubblica nel settore della comunicazione. Il prodotto del lavoro seminariale consterà dei seguenti outputs:
1. una ricostruzione cronologica del ciclo decisionale al centro dell’analisi;
2. una ragionata bibliografia con le fonti adeguate (opere storiche e di riferimento generale, opere teoriche, ed interpretative sulle politiche pubbliche, lavori settoriali nel settore della comunicazione, lavori metodologici, ecc.);
3. una analisi dello scenario e della dinamica del processo decisionale
4. Una ricostruzione interpretativa e conclusiva rispetto alle implicazioni che si possono trarre dall’analisi in oggetto.

Testi di riferimento
Per la parte metodologica:
B. Dente, Le decisioni di policy, Bologna, il Mulino 2011

Per la parte sostantiva (in sostituzione del lavoro seminariale):
L. Lanzalaco e A. Prontera, Politiche pubbliche comparate, Bologna, Il Mulino 2012.
Gli studenti impossibilitati a seguire assiduamente sono pregati di contattare il docente per chiarire contenuti e modalità dell’esame.

 

MA: EUROPEAN GOVERNANCE AND ELITES (2017/2018)

A number of changes have recently characterized the evolution of democracy in Europe: the rise of populist and xenophobic claims, the growing instability of the elites and the hollowing out of many traditional governing parties, the claim for a bottom-up participatory democracy, the multiplication of social movements.

Three topics, in particular, will be covered during the introductory reading seminars:

  1. The problem of elite change in Europe, and the analysis of the political and social profile of contemporary ruling elites,
  2. The problems of credibility of political elites and their accountability, in a context of the transformation of representative democracy.
  3. The capability of elites to enforce democracy during a phase of difficulties, due to a new wave of democratic instability and to the growth of corruption.
  4. The peculiar case of the European Union: emergence and difficult consolidation of a responsible European Elite System.

 Syllabus EGE

 

JM: ISSUES ON EUROPEAN ELITES (2016/2017)

PhD Sociology and Political Science
Scuola Superiore Normale – Palazzo Strozzi

Goals: This module aims to provide a short introduction to Elite studies in comparative politics and to discuss the recent literature in the field, with a particular focus on the European scenario.
Six topics, in particular, will be covered:

  1. the emergence of the field of elite studies and its relevance for the analysis of democratic polities and, more in general, in the development of comparative politics and political sociology. Elite formation and Elite circulation
  2. The transformation of the field of elite studies in America and in Europe during the  XX century. Social vs. political elites.
  3. The analysis of “positional study of political elites”: social profiles, modes of selection and career patterns of contemporary ruling elites in Europe
  4. The analysis of “attitudinal study of political elites”: role orientation, normative values and the question of the elite-mass gap.
  5. The study of the processes of elite selection and leader selection in the contemporary democracies
  6. Methodological issues in the study of contemporary political elites. Studying the elites via political discourse, documentary data, social media.

Reading seminars will be alternated to tutorial and laboratories. Students will be asked to prepare one to three “core readings” each meeting, to start the discussion.

Syllabus IEE